fbpx

0
Totale : 0,00 €
Il carrello è vuoto!
Prodotto aggiorna
Nessuna immagine

Zagor presenta Cico n.21

8,00 €
UN’EREDITÀ PER CICO
Volete sapere cosa si prova a essere ricchi sfondati? Ci piacerebbe soddisfare questa curiosità ma, ahinoi, non siamo proprio in grado di fornirvi notizie di prima mano.
Tuttavia, per farsene un’idea in attesa di fortunati sviluppi, potremmo consigliarvi “Un’eredità per Cico”, il numero 21 della collana Zagor presenta Cico, in edicola adesso.
In questa divertente avventura, il rotondo messicano passa da un giorno all’altro dal ruolo di servitore del ricchissimo e avarissimo Arthur McDoug a suo erede universale: terre, conti in banca, residenza padronale con ricchissima dispensa inclusa.
A schiattare non è solo il milionario ma, in senso figurato, anche i tre nipoti vissuti fino alla fatale dipartita con la speranza di diventare, un giorno vicino, eredi universali.
Gli ingredienti per una commedia “nera” ci sono tutti e lo sceneggiatore, Tito Faraci li cucina a puntino:
“Con Un’eredità per Cico, ho realizzato la mia storia con il più grosso ed esplicito debito nei confronti di Carl Barks, “l’uomo dei paperi”. Ad Arthur McDoug riccastro tirchio e burbero, ma suo malgrado simpatico, ho assegnato un ruolo che rimanda, pur con tutte le varianti del caso, al modello di Zio Paperone.
Be’ se consideriamo che Sergio Bonelli considerava Cico un po’ come “il suo Paperino”, il cerchio si chiude.
Sicuramente questo è uno dei numeri più divertenti e ben costruiti di tutta la collana. Ottimo il disegno del grande Francesco Gamba con l’immancabile copertina di Gallieno Ferri.
.


Pubblicato: Ottobre 2016
Condividi:

UN’EREDITÀ PER CICO
Volete sapere cosa si prova a essere ricchi sfondati? Ci piacerebbe soddisfare questa curiosità ma, ahinoi, non siamo proprio in grado di fornirvi notizie di prima mano.
Tuttavia, per farsene un’idea in attesa di fortunati sviluppi, potremmo consigliarvi “Un’eredità per Cico”, il numero 21 della collana Zagor presenta Cico, in edicola adesso.
In questa divertente avventura, il rotondo messicano passa da un giorno all’altro dal ruolo di servitore del ricchissimo e avarissimo Arthur McDoug a suo erede universale: terre, conti in banca, residenza padronale con ricchissima dispensa inclusa.
A schiattare non è solo il milionario ma, in senso figurato, anche i tre nipoti vissuti fino alla fatale dipartita con la speranza di diventare, un giorno vicino, eredi universali.
Gli ingredienti per una commedia “nera” ci sono tutti e lo sceneggiatore, Tito Faraci li cucina a puntino:
“Con Un’eredità per Cico, ho realizzato la mia storia con il più grosso ed esplicito debito nei confronti di Carl Barks, “l’uomo dei paperi”. Ad Arthur McDoug riccastro tirchio e burbero, ma suo malgrado simpatico, ho assegnato un ruolo che rimanda, pur con tutte le varianti del caso, al modello di Zio Paperone.
Be’ se consideriamo che Sergio Bonelli considerava Cico un po’ come “il suo Paperino”, il cerchio si chiude.
Sicuramente questo è uno dei numeri più divertenti e ben costruiti di tutta la collana. Ottimo il disegno del grande Francesco Gamba con l’immancabile copertina di Gallieno Ferri.

Pubblicato: Ottobre 2016

Seguici sui social

Registrati alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter e ottieni subito
uno sconto del 10% sul tuo primo acquisto.
Non condivideremo mai la tua e-mail con terze parti.

Iscriviti ora

© 2019 Edizioni If srl | via Passo Pordoi 10, 20139 Milano | Privacy Policy - Cookie Policy
P.IVA, C.F. e n. Reg. Imprese di Milano 13341590159 | REA MI 1640774 | Cap. Soc. € 10.500,00 i.v.

Sito web e-commerce di Studio Blankpage